venerdì 13 luglio 2012

Un bel posto per una futura spedizione...

Chi scopre dov'è è bravo... a sinistra l'area carsica sale da q.200 del fiume a q.1400 circa... a destra uguale

La sorgente_cascata principale è alta circa 300 metri e larga 80...


Uno dei sinkholes a monte delle sorgenti... se ne vedono da q.300 a q.1300...

Tanto per avere sempre un piano di riserva, con il buon Guido ci siamo messi a cercare posti lontani da tenerci per la vecchiaia. Questo che è venuto fuori non è male. Non è dietro l'angolo, ma neanche troppo folle, di sicuro è totalmente inesplorato e con buone prospettive. Non è nelle montagne di Nakanai, ma ci somiglia parecchio. Un fronte di sorgenti e cascate impressionante, sul fianco di un grande plateau carsico che sale di oltre un chilometro di dislivello, e appare traforato di pozzoni di varia forma e misura. Non maleChi scopre dove si trova è bravo...

domenica 8 luglio 2012

Sapalewa_2013...

E' molto più grande di quanto sembri...

Stiamo studiando i sistemi usati da Inglesi e Francesi per traversare e montare tirolesi. Le cronache delle esplorazioni di Nare, Ora o Mynie, parlano tutte di simpatici arpioni: tirati modello pirati all'arrembaggio o sparati con lanciatore pneumatico stile incursiori allo sbaraglio. La cosa più simpatica però è la slitta autocostruita tipo idrospeed, su cui viaggiare, anzi essere sparati dall'altra parte dalla corrente, agganciati fortunosamente alla linea-vita (quella fissata con l'arpione sull'altro lato). La cosa buona è che i fortunati sorteggiati per le prove di attraversamento, buona sempre la prima, riferiscono di non aver avuto il tempo di spaventarsi una volta tra le onde... tanto rapidamente si sono ritrovati dall'altra parte. L'eventualità che l'arpione si sganci con il fortunato a metà del guado non è stata contemplata e che sappia io mai sperimentata...

sabato 7 luglio 2012

Lapis Specularis_ Quando il gesso si fa vetro

L'antico avamposto romano di Ad_Speculum nell'attuale Tunisia, oggi oasi di Chebika
Miniere di fosfati_Tunisia area di Gasfa
Archeologia sperimentale con il Lapis Specularis_ una finestra partendo dalla lastra grezza
Venerdì 27 luglio alle 20,30 in Piazza Oriani a Casola Valsenio, in occasione del Mercatino delle Erbe di Casola, ci sarà una conferenza sulle antiche miniere romane di Lapis Specularis e le ultumi ricerche tra Monte Mauro e la Tunisia

venerdì 6 luglio 2012

Una bella piena ad Hatu Saka


 Gua Hatu Saka sull'isola di Seram, è attualmente la grotta più profonda dell'Indonesia, con circa 400 metri di profondità. Esplorata da una spedizione internazionale nel 1998 che ne raggiunto un fondo, ma lasciando intendere dal rilievo la prosecuzione su un ramo 'molto attivo'. Il problema principale infatti è l'acqua che entra anche normalmente... Poi se piove ci si diverte, come ha scoperto la spedizione Indonesiana che l'anno scorso ha tentato di scenderla...
Ad oggi è stata scesa quindi una sola volta, e considerato che si apre a q.1100 circa, e che la sorgente probabile è a quota 50 slm....
Magari il prossimo anno quando torniamo a West Seram, dovendo avere oltre un chilometro di corde, ci si potrebbe fare una scappata, tanto il sentiero per raggiungerla dal villaggio di Saleman l'abbiamo visto, gli amici in paese li abbiamo... Magari speriamo nel tempo sereno....


La voce del grande Leviatano...


giovedì 5 luglio 2012

Il Sapalewa...

Per le proporzioni si può usare il fiume, che prima di scomparire misura circa 40 metri di larghezza...