sabato 23 aprile 2016

Wor n'su_The tunnel system






Per la mitologia dei Mejprat del lago Ajamaru, nel nord della Nuova Guinea, il mondo è complicato e pieno di piani e luoghi strani attraverso cui transitare. Oltre ad un mondo di sopra esiste un mondo di sotto, attraverso cui fluiscono energie ed entità, nonché ovviamente sede di fantasmi e spazio per la rinascita di animali e piante. Un mondo che però comunica con quella di sopra attraverso numerose aperture e grotte di cui il plateau di Ajamaru è pieno. Ma la manifestazione più importante di quest visione del reale si ha con la credenza nel Wor n'su, ovvero il regional tunnel system, un reticolo di spazi sotterranei che collega e unisce l'intera regione e attraverso cui i Dema e le altre entità viaggiano e si muovono. Il Wor 'nsu e le sue strade, denso tanto di elementi magici e rituali, quanto di richiami alla forza generativa e sessuale è rappresentato sotto forma di simboli negli Ikat, i tessuti, sulle case e anche sui corpi degli iniziati. Doppi diamanti, ruote da cui si dipartono raggi, reticoli di linee, tutti descrivono un mondo sotterraneo capace di collegare rocce grotte e acque. Storie e mitologia hanno radici complesse, ma in questo caso è difficile non vedere un legame forte con la natura stessa del territorio dei Mejprat, caratterizzato da un diffuso carsismo, ma anche da alcuni fenomeni grandiosi che non possono essere passati inosservati nel corso dei secoli. Il fiume Auk in particolare sembra incarnare l'immagine di una via grandiosa e metafisica per un altra dimensione. I suo enormi trafori sembrano proprio far pensare ad un sistema di tunnel capace di attraversare e unire i luoghi. Con i suoi circa 40 metri cubi al secondo di media il mondo sotterraneo creato e attraversato dell'Auk è probabilmente un mondo a parte difficile da immaginare. Un mondo che prossimamente tenteremo di raggiungere e percorrere. Il Wor n'su attende i suoi esploratori! 

Working in progress...

Nessun commento:

Posta un commento